courtesy unsplash

Come affrontare il video colloquio di lavoro senza ansia

La video intervista e la video presentazione ormai sono strumenti largamente utilizzati nel campo delle risorse umane per fare una prima selezione del personale e velocizzare l’iter di valutazione. I più giovani si trovano sicuramente a proprio agio con questa modalità ma chi ha qualche anno in più, oppure ha meno confidenza con i mezzi tecnologici, può sentirsi disorientato rispetto al classico colloquio di lavoro faccia a faccia. In questo post parlerò di come affrontare il colloquio video senza stress.

Per prima cosa occorre fare una prima distinzione tra le due tipologie:

  • La video intervista è il classico colloquio che anziché avvenire di persona nell’ufficio di chi fa la selezione, è svolto a distanza tramite videochiamata.
  • La video presentazione è una breve registrazione in cui si parla liberamente di sé o si risponde a delle domande tramite spezzoni registrati.

Il colloquio video e la video presentazione rappresentano un’ottima opportunità per integrare le informazioni che, per forza di cose, non possono trovare spazio in un curriculum cartaceo o nella lettera di presentazione. Nel cv scritto, infatti, per essere efficaci è necessario concentrare in poco spazio tutto il nostro bagaglio di conoscenze, competenze ed esperienze in modo che siano immediatamente leggibili, cosa non semplicissima. La lettera è un complemento importante per approfondire ciò che è espresso nel curriculum e dimostrare reale interesse e conoscenza del ruolo per cui ci si candida.

Il grande vantaggio della video presentazione e della video intervista è che possono essere un’occasione in più per farsi conoscere meglio sin da subito da chi si occupa del recruitment. In questo modo, infatti, possiamo trasmettere in maniera immediata tutte quelle informazioni sulla nostra personalità che sulla carta non hanno possibilità di essere comunicate e guadagnare chances anche in base a queste ultime.

Infatti, in uno scambio comunicativo il 93% delle informazioni sono percepite non a livello conscio trasmesse verbalmente ma tramite gli altri due canali comunicativi:

  • Non verbale:tutto quello che si trasmette attraverso la propria postura, i propri movimenti, ma anche attraverso la posizione occupata nello spazio e gli aspetti estetici (il modo di vestire o di prendersi cura della propria persona).
  • Paraverbale: cioè il modo in cui qualcosa viene detto. Ci si riferisce al tono, alla velocità, al timbro, al volume.

Proprio questi aspetti che si connettono direttamente al subconscio di chi ci ascolta e dicono tanto di come siamo veramente, possono diventare carte vincenti per passare la selezione. Al di là di questo bisogna comunque prepararsi bene e studiare con cura sia quali sono le richieste che la storia dell’azienda che cerca personale. Poi ci sono queste  accortezze da che possono aiutare:

  • Essere se stessi. Come per un colloquio di persona bisogna presentersi nella propria versione migliore pur mantenendo la propria autenticità E quale luogo migliore della propria casa o del proprio ufficio dove ci sentiamo sicuramente più protetti e sicuri noi.
  • Presentarsi in modo cordiale e rilassato, ma con un grado di formalità adeguato. Sebbene ci troviamo nel “nostro territorio”stiamo affrontando una selezione del personale a tutti gli effetti, non dimentichiamolo.
  • Essere sintetici. Se non si tratta di una video intervista con domande prestabilite è meglio concentrarsi sulle informazioni essenziali che possono essere rilevanti per chi ci dovrà prendere in considerazione. Può essere d’aiuto scrivere una traccia da seguire per esprimersi con più disinvoltura.

Adecco, agenzia leader nei servizi di selezione personale, sul suo sito ha una pagina ricca di consigli e se state per affrontare questa prova vi consiglio vivamente di dargli un’occhiata:

https://www.adecco.it/come-trovare-lavoro/la-video-intervista . Qui troverete addirittura una lista delle domande tipo che potrebbero esservi rivolte. Un esercizio utile, che consigliano anche loro, è coinvolgere in una simulazione del video colloquio un familiare o un amico in modo da sentirvi più sciolti preparati al momento di procedere.

Per il resto, se come me siete alla ricerca di una nuova occupazione o addirittura del primo lavoro, vi auguro che magari possa essere uno dei vostri regali sotto l’albero di questo Natale e soprattutto NON ARRENDETEVI E NON STRESSATEVI!!!

Ti è piaciuto l’articolo? Clicca il pulsante iscriviti  nella homepage del blog per ricevere gli articoli e gli aggiornamenti de “La Buona Semina” direttamente nella tua mail.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...